Vogliamo l’Area C anche a Roma

16 Gen

Mentre pezzi del Colosseo cadono giù anche a causa del traffico che gli gira intorno, a Milano oggi è stata inaugurata la prima congestion charge d’Italia all’interno della cerchia dei Bastioni, la cosiddetta Area C.
Gli effetti sono stati immediati: a causa del ticket d’ingresso di 5 euro la metà dei car addicted ha rinunciato alla sua droga preferita ed ha scelto altri mezzi.
Ciclisti, pedoni e insomma tutti coloro che hanno a cuore la vera vivibilità della loro città, e in questo caso di una città come Roma che non solo è bella ma ha nei secoli stabilito quali siano i canoni della bellezza urbanistica, dovrebbero chiedere a grandissima voce l’istiituzione di un'”Area C” anche nella capitale.
Ed è ciò che facciamo oggi: vogliamo che Roma segua l’esempio di Milano, che finalmente riconosca il suo centro come una preziosità che deve essere tutelata, e non violentata quotidianamente da auto e bus turistici, e torni ad essere un luogo all’altezza di ciò che è stato fino all’avvento della motorizzazione di massa.
Un posto dove non più tentare di sopravvivere ad ogni attraversamento pedonale, ma dove vivere serenamente come tutti meritiamo e meritano.

Ha iniziato Londra, hanno seguito altre capitali, ha iniziato Milano, serve che Roma si svegli. Invitiamo tutte le associazioni che hanno a cuore la vivibilità della città a dire basta alla barbarie della motorizzazione e a chiedere un'”Area C” anche a Roma.

Fuori le auto dal centro di Roma, per sempre.

Annunci

3 Risposte to “Vogliamo l’Area C anche a Roma”

  1. Marcopie 16 gennaio 2012 a 15:24 #

    Io veramente le vorrei fuori anche dalle periferie…

  2. roberto pallottini 20 gennaio 2012 a 09:36 #

    totalmente d’accordo, ma va sottolineato che l’effetto della congestion charge è su tutto il territorio, perchè le auto dirette verso il centro partono dalla periferia, se non possono arrivare non partono nemmeno. Mentre il parcheggio a pagamento nel cento storico ha avuto un effetto opposto, ha incentivato l’uso dell’auto perchè ha dato una speranza di parcheggio a chi la usa. Pagare per entrare e ridurre, non aumentare, i parcheggi a rotazione.

  3. Traffico Matto 21 gennaio 2012 a 00:54 #

    Guardate che la ZTL è più restrittiva di una congestion charge, almeno sulla carta perché poi a Roma il numero di autorizzati e furbacchioni è elevato. Io ho proposto la congestion charge nel 2002 al posto della ZTL per sentirmi dire che così facendo si sarebbe fatto un passo indietro, aperto il centro a chiunque potesse pagare, etc. E chi era contro alla congestion charge nel 2002 oggi magari l’appoggia. Mi fa piacere questo cambio di rotta, ma buttiamo la maschera dell’ipocrisia (non è rivolto a voi, ma ai politici)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: