Cartolina dall’Aranciera

24 Nov

Portateci le arance ché tra poco ci portano dentro!

AGGIORNAMENTO DELLE 18:00

Naturalmente le arance le avremmo portate volentieri dentro la sala del convegno per lanciarle a chi continua a raccontarci solo favole ma dato che siamo personcine civili ci siamo limitati a protestare così:

Annunci

6 Risposte to “Cartolina dall’Aranciera”

  1. Marcopie 24 novembre 2010 a 13:09 #

    Come le volete?
    Normali, sanguinelle, italiane, spagnole, BIO, “meccaniche”…
    (queste ultime, col Comune che ci ritroviamo, magari tornerebbero pure utili…)

  2. ppb 24 novembre 2010 a 15:07 #

    >Trappole e percorsi interrotti quando in bici si rischia la vita>

    Degrado delle piste ciclabili a Roma. La rete è di 225 chilometri su complessivi 5000 chilometri di strade. La manutenzione è un optional di C.GENTILE /  Commenta

    La lettera “Di traffico si muore” all’assessore Fabio De Lillo
    La protesta con la foto choc: “Ciclisti andate in un’altra città”

    OOO Finalmente anche Repubblica s’è svejataaaaaaaa!!
    MEglio del marchese del grillo.

    PPb

  3. Michelangelo 24 novembre 2010 a 20:07 #

    L’Ambasciatore danese, con eleganza e raffinatezza tipici del suo ruolo ha fatto anche di meglio.
    Ha detto “spero di non essermi dimenticato di mettere le luci alla bicicletta perchè devo passare per piazza Venezia, uno dei luoghi più pericolosi per i ciiclisti di questa città!”
    M!!!

  4. ppb 24 novembre 2010 a 20:34 #

    Gandissimi!!
    Ovviamente De Lillo &Compani sono arrivati all’incontro in bicicletta…

  5. rotafixa 24 novembre 2010 a 23:48 #

    strepitoso il signorone che la danimarca ci ha mandato qui come ambasciatore. ha detto che “certo che a roma ci sono troppe macchine, ed è molto pericoloso andare in bici qui così” (sintesi dall’inglese che ha usato)
    ed ha raccontato di quando doveva andare al vertice fao di qualche tempo fa, e siccome sapeva che le strade erano chiuse al traffico automobilistico ci è andato in bici. “ci hanno messo molto a farmi entrare, non credevano che fossi l’ambasciatore danese”.

    altri pianeti ci guardano, e ci deridono, e nel frattempo vivono vite decenti.
    ps: taccio per la salute dei miei denti la differenza di esposizioni tra i danesi (che hanno fatto vedere il loro esistente, INIMMAGINABILE da tutti noi qui) e il romano, che ha poveramente fatto vedere delle slides di prospettiva, cioé cosa vorrebbero fare in un futuro x (zero date). molto triste per il luogo in cui vivo, soprattutto per la grama figura di chi parla il mio stesso idioma.

    mi sono sentito una sorta di minatore che deve essere salvato da chi sa come si salvano i minatori.
    sono dovuto andare via per motivi miei, ma già non ce la facevo più, sarei andato via lo stesso.

  6. M!!! 25 novembre 2010 a 10:34 #

    Ti sei perso lo “schiaffo” migliore dell’Ambascaitore: “spero di non essermi dimenticato di montare le luci alla mia bicicletta perchè devo passare per piazza Venezia, un posto veramente pericoloso per i ciclisti”.
    P.s. quella bella bicicletta parcheggiata fuori che abbiamo commentato con il Losko era dell’Ambasciatore.
    M!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: